Bisogni Educativi Speciali

Articolo di Sheyla Bobba

I Bisogni Educativi Speciali vengono definiti dalla Classificazione Internazionale dei Funzionamenti (ICF). La definizione è presente in alcuni documenti dell’Unesco ed in alcune normative scolastiche già a partire dalla fine degli anni ‘70.

I bes sono suddivisi in tre macro aree:

●        Alunni con disabilità per i quali è richiesta la certificazione medica nella quale rientrano la disabilità intellettiva, la disabilità motoria, la disabilità sensoriale, pluridisabilità e i disturbi Neuropsichiatrici.

●        Alunni con disturbi specifici dell’apprendimento per i quali è richiesta la certificazione medica nella quale rientrano Dislessia, Discalculia, Disgrafia e Disortografia.

●        Alunni con altri disturbi evolutivi ai quali fa riferimento la legge170/2010, alunni il cui iter diagnostico di DSA non è ancora stato definito, alunni con svantaggio socio-economico, alunni con svantaggio socio-culturale e alunni plusdotati (GIFTED)

Emanuela Fatilli ce ne ha parlato nel suo appuntamento settimanale a Disabilità e Benessere in esclusiva per WebRadio SenzaBarcode  https://www.spreaker.com/episode/27314566

0 commento

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: