Un tuffo nella rinascita di San Francesco del Prato

Articolo di Redazione

Dopo la vigorosa ripresa degli imponenti lavori di ristrutturazione, San Francesco del Prato sembra non volersi più fermare, per regalare a Parma, Capitale Italiana della Cultura, quel tempo rubatole dalle circostanze ma che ora si manifesta nella possibilità di vedere con i propri occhi il frutto di un’impresa audace e collettiva.Se già dal 19 settembre sono state riattivate le visite in quota sulla facciata per godere del rosone e ammirare da una posizione privilegiata la città e il suo centro storico, nei giorni sabato 24 e domenica 25 ottobre, le porte della chiesa – la cui consacrazione è stata recentemente annunciata dal vescovo Enrico Solmi per il 2 maggio 2021 – si apriranno eccezionalmente nell’ambito dell’iniziativa I Like Parma, per permettere la contemplazione delle navate senza impalcature e ponteggi.

L’ingresso, in totale sicurezza, offrirà uno scorcio sullo stato attuale di uno sforzo letteralmente collettivo volto al recupero di un monumento gotico unico al mondo che, a pochi passi da Cattedrale e Battistero, da secoli aspetta di riportare alla luce il suo grande valore storico-culturale, le sue audaci linee architettoniche e la sua particolare evoluzione nel tempo.«Quello che si vedrà è solo l’assaggio di una ricchezza artistica fuori dall’ordinario», puntualizza Don Alfredo Bianchi, direttore dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Parma.

«Per la restituzione ufficiale alla vista del Cristo della chiave di volta e dei frammenti di affreschi quattrocenteschi riemersi durante i lavori bisognerà aspettare ancora un po’. Ma quella offerta dalle visite dei prossimi weekend è già di per sé un’opportunità straordinaria per penetrare nel processo di rinascita di un universo spirituale e artistico reclamato da un’intera città e non solo».Come hanno sottolineato gli assessori Michele Guerra e Michele Alinovi, la prudenza e la responsabilità hanno suggerito di allargare su due fine settimana l’edizione 2020 di I Like Parma, iniziativa che, attraverso la riappropriazione di luoghi significativi, anche in trasformazione, favorisce lo sviluppo di quella difesa civica nutrita dalla conoscenza e dalla consapevolezza dell’importanza del patrimonio artistico della città.

0 commento

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: