Pensare il presente: la filosofia cura e terapia del nostro tempo presente

Articolo di Pietro Salvatore Reina

Oggi 21 novembre 2020 ricorre, nella mirabile costruzione del Tempo scandito da i giorni e dalle ore, la Giornata Mondiale della Filosofia promossa dall’Unesco.

La filosofia (l’amore per la saggezza, amore del sapere) nasce e fiorisce, nel nostro Occidente, a Mileto, una colonia greca dell’Asia Minore, all’inizio del VI secolo a.C. Una parola che secondo la tradizione fu coniata da Pitagora, una figura per molti tratti leggendaria. Un uomo di pensiero che nato a Samo intorno al 570 a.C., dopo aver viaggiato a lungo in Egitto, approda a Crotone ove fonda la celeberrima scuola pitagorica.

«L’edizione 2020 – scrive l’Unesco – vuole invitare il mondo intero a riflettere sul significato dell’attuale pandemia, sottolineando la necessità, più che mai, di ricorrere alla riflessione filosofica per affrontare le molteplici crisi che stiamo attraversando».

Incastonata, con pensata saggezza, non poteva non essere diversamente, oggi ricorre la maratona Pensare il presente, curata da Giacomo Marramao. Questa maratona è ideata e realizzata dalla Fondazione De Sanctis in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura per raccontare la contemporaneità attraverso la filosofia. «La Fondazione De Sanctis – dichiara il Presidente Francesco De Sanctis – ha organizzato la maratona Pensare il presente con lo scopo di ascoltare riflessioni sulla contemporaneità da parte di grandi nomi della filosofia. Lo scopo è sempre lo stesso: fornire a un ampio pubblico strumenti per interpretare la realtà e il complicato periodo che stiamo vivendo».

L’evento si svolge oggi sabato 21 novembre dalle ore 11:00 alle ore 17:00 in diretta streaming sul sito www.pensareilpresente.org ma anche sul sito del Corriere.it

0 commento

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: