Stefano Simone alla conquista dell’America

Articolo di Gordiano Lupi

Nuovi successi per Stefano Simone, giovane regista di Manfredonia, autore di numerosi film indipendenti, girati a basso budget ma con buon riscontro di critica e pubblico. Dopo il rilascio su Vimeo negli USA, il suo ultimo film, L’UOMO COL CILINDRO approda anche su Amazon Prime Video e in DVD. Si tratta del secondo capitolo della trilogia del mistero dopo il mediometraggio di 42’ IL PASSAGGIO SEGRETO, un lungo di 80′ che vede Natalie La Torre e Rosa Fariello ancora protagoniste (lo saranno anche nel terzo episodio) in una storia a metà strada tra il noir e l’horror. Girato interamente a Manfredonia, in particolar modo a Villa Rosa, enorme casolare abbandonato teatro principale della vicenda. In breve la trama, senza svelare troppo. Rosa e Natalie, due laureande in giornalismo, per completare un reportage fotografico si recano a Villa Rosa, un enorme casolare abbandonato nelle campagne: giunte sul posto, le due ragazze avvertono subito che in quel luogo aleggia un’aria sinistra. Presto si renderanno conto che la loro non è solo suggestione…

Abbiamo avvicinato Stefano Simone per avere qualche dichiarazione in merito ai suoi ultimi lavori. Diamo a lui la parola.

“Con L’UOMO COL CILINDRO ho voluto percorrere un tipo di narrazione già iniziato in parte con IL PASSAGGIO SEGRETO, ossia quello di relazionare le due bellissime protagoniste con i luoghi: in un certo senso, si può dire che il fulcro del plot è proprio il rapporto che viene a crearsi tra le due ragazze e le location. Location prevalentemente di tipo rurale e, talvolta, degradate. Il minimo comune denominatore è infatti rappresentato dal potere della suggestione. Mentre IL PASSAGGIO SEGRETO è un chiaro omaggio a Picnik ad Hanging Rock, per L’UOMO COL CILINDRO non mi sono ispirato a nessun film o regista in particolare; diciamo che potrebbero esserci suggestioni da Pupi Avati, John Carpenter e David Lynch. Le musiche sono state composte sempre dal bravissimo Luca Auriemma”.

Non solo gli ultimi lavori saranno distribuiti negli USA …

“UNFACEBOOK è già disponibile. Si tratta del mio secondo lungometraggio realizzato nel 2011, rimasto inedito fino a poco fa. Tratto dal racconto Il prete di Gordiano Lupi, può considerarsi un thriller horror di stampo urbano il cui tema centrale è il cattivo utilizzo dei social network. A breve anche tutti gli altri miei film usciranno negli USA, in Canada e in U.K.: il primo ad esser rilasciato dovrebbe essere FUOCO E FUMO, il mio film attualmente più visto che tratta il tema del bullismo”.

La scheda de L’uomo col cilindro. Regia: Stefano Simone. Interpreti: Natalie La Torre, Rosa Fariello. Anno di produzione: 2020. Durata: 80′. Genere: Mystery. Paese Italia. Produzione: Massimo Bezzati in collaborazione con Indiemovie, Bee Creative Titolo originale: L’uomo col Cilindro.

0 commento

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: