Gli chef les Collectionneurs protagonisti della prima edizione di “Stelle sul Po”

Articolo di Redazione

Su iniziativa dello chef Massimo Spigaroli, patron dell’Antica Corte Pallavicina a Polesine Parmense (PR), uno dei primi indirizzi italiani entrati a far parte di les Collectionneurs, e nel rispetto della filosofia di condivisione e scambio che contraddistingue la community, nasce “Stelle sul Po”, un evento pensato per incontrare e far incontrare gli chef membri e regalare agli amanti dell’alta cucina un’esperienza memorabile. Tre serate esclusive, a luglio il 12 e il 26, ad agosto il 9, durante le quali la dimora dei fratelli Spigaroli diventerà il punto d’incontro di differenti creatività gastronomiche che fanno parte di les Collectionneurs. Ogni cena-evento avrà infatti come protagonisti esclusivamente gli chef della community italiana, stellati e giovani promesse, che arriveranno da nord a sud per affiancare lo chef-patron dell’Antica Corte Pallavicina in una dinner experience gourmet sulle rive del Po. Stili e personalità differenti daranno quindi vita a inediti menu, da 4 portate, che avranno inizio con le eccellenze culinarie della Bassa Parmense proposte dallo chef Spigaroli e proseguiranno con le creazioni dei tre chef ospiti che avranno il compito di realizzare un piatto rappresentativo della propria cucina. Il primo appuntamento con “Stelle sul Po” è per lunedì 12 luglio con l’avvincente trio formato da Chris Oberhammer del Ristorante Tilia di Dobbiaco, Peppe Aversa del Ristorante Il Buco di Sorrento e Nikita Sergeev del Ristorante L’Arcade a Porto San Giorgio. Il 26 luglio arriveranno alla corte dei fratelli Spigaroli il giovane talentuoso Andrea Besana del Ristorante Andree di La Spezia e l’affermato Vincenzo Martella del Ristorante Cum Quibus di San Gimignano assieme all’abruzzese Arcangelo Tinari di Villa Maiella in provincia di Chieti, appena entrato a far parte della community les Collectionneurs. Il 9 agosto sarà invece l’occasione per vedere assieme ai fornelli l’istrionica Cristina Bowerman di Glass Hostaria di Roma, l’affabile Andrea Incerti Vezzani di Cà Matilde, sulle colline reggiane, e il carismatico Cesare Grandi del Ristorante La Limonaia di Torino. Per rendere ancor più esclusive le esperienze, il set up delle cene sarà nella quiete della campagna che circonda la tenuta, al chiaro di luna, con in sottofondo il fruscio del fiume. E la prima serata avrà in abbinamento i vini dell’azienda Masciarelli, i cui pregiati vigneti circondano il Castello di Semivicoli che fa parte della community les Collectionneurs.

0 commento

Related Articles

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: